COMPENSI PER ATTIVITA’ SPORTIVA DILETTANTISTICA E PRESTAZIONI A SOSTEGNO DEL REDDITO

Lunedì, 19 Settembre 2016 16:12
Ecco la newsletter che HORSE ITALY e  FITETREC ANTE ti offrono per tenerti sempre aggiornato sugli ultimi sviluppi normativi e legali nel settore equestre.
Questo testo viene mostrato quando l'immagine è bloccata
 

HORSE ITALY
Il Centro Servizi e Formazione del settore equestre a tua disposizione

Horse Italy e’ un centro che offre servizi ideati e realizzati appositamente per il settore equestre, quali:

  • corsi di formazione (su tematiche in ambito legale, fiscale, sanitario, assicurativo, comunicazione e marketing);
  • consulenza e assistenza (oltre a servizi quali Newsletter, Esperto Risponde);
  • contratti di assicurazione (polizze realizzate appositamente per le attivita' e i rischi tipici del settore equestre).

HORSE ITALY   E   FITETREC-ANTE

Horse Italy e Fitetrec-Ante hanno stipulato apposita Convenzione per garantire a tutti i Tesserati/Associati di usufruire dei servizi sopra menzionati a condizioni agevolate e attraverso iniziative realizzate appositamente per la Federazione.

 

NEWS

 

DEFIBRILLATORI

 Proroga Convenzione

Per tutti i Centri che ancora non avessero provveduto, si rammenta che è sempre in vigore la convenzione con Horse Italy per l'acquisto di un defibrillatore a tariffa convenzionata. Chi fosse interessato è pregato di inviare il modulo di pre-adesione

entro il 30 Ottobre 2016 a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

NB: maggiore sarà il numero di adesioni raccolte e maggiore lo sconto applicato dall’Azienda fornitrice.

Per il modulo di pre-adesione clicca qui

 Per maggiori informazioni clicca qui.

Image
 

APPROFONDIMENTI
 

COMPENSI PER ATTIVITA’ SPORTIVA DILETTANTISTICA E PRESTAZIONI A SOSTEGNO DEL REDDITO

Sovente viene richiesto se la percezione di compensi/indennità /rimborsi spese forfetari ex art. 67 comma 1) lett. m) del TUIR (e tra questi rientrano anche i compensi per collaborazioni amministrativo-gestionali non professionali rese a favore di sodalizi sportivo) abbia delle ripercussioni su alcuni istituti a sostegno del reddito, quale ad esempio la detrazione per carichi di famiglia o l’erogazione degli assegni familiari.Con il presente contributo si vogliono esaminare brevemente le principali fattispecie.Detrazioni per carichi di famiglia: per essere considerato fiscalmente a carico il reddito complessivo del soggetto in questione non deve eccedere € 2.841,51 lordi annui: cosa accade allora se, per esempio, un figlio consegue un compenso per prestazioni sportive dilettantistiche superiore a tale importo? I redditi in questione di cui all’art. 67 comma 1 lett. m) del TUIR sono considerati esenti fino alla soglia di € 7.500,00 ed assoggettati a ritenuta a titolo di imposta per importi superiori alla soglia di esenzione e fino al limite di € 28.158,28: in queste fattispecie tali compensi non rientrano nel calcolo del reddito imponibile complessivo del soggetto e per tanto non rilevano al fine del limite sul quale considerare il familiare fiscalmente a carico. Diversa la conclusione se tali compensi superano la soglia di € 28.158,28: in questo caso la ritenuta applicata è a titolo di acconto e per tanto gli importi eccedenti il limite di € 28.158,28 contribuiranno alla formazione del reddito complessivo. Tele orientamento è stato anche confermato dalla DRE del Friuli Venezia Giulia con risposta n. 28 ( Protocollo di intesa Agenzia delle Entrate – Direzione Regionale delle Entrate F.V.G. e Comitato Regionale del Coni del F.V.G., incontri del 2014/2015)....

Continua a leggere
Per maggiori informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..