DEFIBRILLATORI: PROROGA AL 1 GENNAIO 2017

Lunedì, 14 Novembre 2016 20:36

In considerazione dei tragici eventi che hanno colpito molte Regioni d’Italia negli ultimi mesi, il Governo ha disposto un’ulteriore proroga al 1° Gennaio 2017del termine previsto per Associazioni e Societa’ sportive dilettantistiche in merito agli adempimenti inerenti la formazione del personale e la dotazione di defibrillatori.

Le disposizioni, inizialmente introdotte con Decreto del 24 Aprile 2013 (c.d. Decreto Balduzzi), erano gia’ state oggetto di proroga in seguito a successivi provvedimenti e le societa’ sportive avrebbero dovuto adempiere agli obblighi in esso contenuti entro il prossimo 30 Novembre.

Con Decreto Legge del 17.10.2016 (pubblicato in G.U. n. 244 del 18.10.2016) “Interventi urgenti in favore delle popolazioni colpite dal sisma del 24 Agosto 2016”, il Governo ha disposto un’ulteriore proroga del termine previsto che resta, pertanto, sospeso fino al  1° Gennaio 2017.

Per uniformita’, la sospensione dell’efficacia di tali disposizioni e’ operante  nei confronti delle societa’ sportive di tutto il territorio nazionale.

PROROGHE E SOSPENSIONI DISPOSTE A FAVORE DELLE POPOLAZIONI COLPITE DAI TERREMOTI

In seguito al sisma del 24 Agosto u.s., con Decreto Legge n. 189 del 17.10.2016 (pubblicato in G.U. n. 244 del 18.10.2016), il Governo ha disposto diverse misure a favore delle popolazioni colpite dal terremoto.

Ieri il Consiglio dei Ministri ha, inoltre, approvato il Decreto Legge che prevede “Nuovi interventi urgenti in favore delle popolazioni e dei territori interessati dagli eventi sismici del 2016”, ancora in via di pubblicazione, predisponendo misure che si affiancheranno a quelle gia’ presenti nel D.L. n. 189/2016.

Di seguito si evidenziano alcuni dei provvedimenti piu’ significativi per il settore e seguiranno ulteriori approfondimenti in merito ma, in considerazione dell’importanza di tali interventi e del cospicuo numero di misure adottate, si consiglia di consultare dei professionisti per ricevere l’opportuna assistenza in merito e sfruttare al meglio le agevolazioni previste.

 

Fatto salvo quanto previsto con l’Ordinanza n. 393 del 13.09.2016 in merito al trasferimento di bestiame da parte degli operatori del settore zootecnico, sonodifferiti al 1° Marzo 2017 gli adempimenti per le imprese agricole relativi a:

-         scadenze di registrazione in attuazione di normative comunitarie, statali o regionali in materia di benessere animale;

-         identificazione e registrazione degli animali;

-         registrazioni e comunicazioni degli eventi in stalla;

-         registrazioni dell’impiego del farmaco che ricadono nell’arco temporale interessato dagli eventi sismici.

Fanno eccezione gli animali soggetti a movimentazioni.

 

Sono previste deroghe e misure favorevoli per quanto concerne la politica agricola comune 2014-2020 e le aziende biologiche.

 

Nei Comuni di cui all'Allegato 1 del D.L. n. 189/2016, sono  sospesi  fino  al  31 Dicembre 2016 i termini relativi a:

-        pagamento di canoni per contratti di locazione finanziaria relativi a beni immobili e mobili strumentali all’attivita’ agricola (oltre che imprenditoriale, commerciale, artigianale  o professionale);

-        pagamento delle prestazioni e degli accertamenti che sono effettuati daiservizi veterinari del Sistema sanitario nazionale a carico dei residenti o titolari di attivita’ zootecniche

-        adempimenti e versamenti verso le amministrazioni pubbliche effettuati o a carico di professionisti consulenti e centri di assistenza fiscale che abbiano sede o operino nei comuni di cui all’Allegato 1, per conto di aziende e clienti non operanti nel territorio, nonche’ di societa’ di servizi e di persone in cui i soci residenti nei territori colpiti dal sisma rappresentino almeno il 50 per cento del capitale sociale.

 

Vi sono, poi, molte disposizioni di notevole rilievo, seppur non concernenti il settore agricolo o sportivo in modo diretto, tra le quali si evidenziano sinteticamente le seguenti:

-        nei Comuni di cui all'Allegato 1 del D.L. n. 189/2016, sono sospesi  fino  al  31 Dicembre 2016 i termini per la notifica delle cartelle di pagamento e le attivita' esecutive da parte  degli  agenti  della  riscossione e i termini per il pagamento delle rate dei mutui e dei finanziamenti di qualsiasi genere, ivi incluse le operazioni di credito agrario;

-        sono sospesi per sei mesi i termini per il pagamento delle fatture emesse dai fornitori in relazione ai servizi di energia elettrica, acqua e gas;

-        sono previste proroghe fino a Ottobre 2017 inerenti la sospensione dei termini per il versamento di tributi, gli adempimenti tributari diversi dai versamenti, il versamento dei contributi previdenziali e assistenziali e i premi dell’assicurazione obbligatoria in scadenza nel periodo indicato;

-        sono sospesi fino al 31 Maggio 2017 iprocessi civili e amministrativi e altre giurisdizioni speciali (con esclusione di una serie di procedimenti non rinviabili tra i quali, ad esempio, le cause del Tribunale per minorenni, quelle per alimenti, i procedimenti cautelari ecc.) e sono rinviate d’ufficio, a data successiva al 31 Maggio 2017, le relative udienze;

-        per i soggetti che risiedevano o esercitavano attivita’ nelle zone colpite dal terremoto, sono sospesi fino al 31 Maggio 2017 i termini perentori, legali e convenzionali, sostanziali e processuali,comportanti prescrizioni e decadenze da qualsiasi diritto, azione ed eccezione, nonche’ i termini per gli adempimenti contrattuali e i termini di scadenza relativi a vaglia cambiari, cambiali e titoli di credito con forza esecutiva;

-        sono, altresi’, sospesi i procedimenti penali e i termini relativi a molteplici attivita’ tra le quali, ad esempio, quelli concernenti la fase delle indagini preliminari, per proporre querela, per lo svolgimento di attivita’ difensive ecc..